logo-youtube  Facebook

Array

PARLAMI DI TOLE...Intervista a Lorenzo Ripa

ripa-1

PARLAMI DI… TOLE

 

Oggi ascoltiamo le parole di Lorenzo Ripa, nato a Fermo il 28 febbraio 1998, cittadino di Montegranaro ma di adozione calcistica cremisi. Da piccolo ha infatti frequentato la scuola calcio della propria città fino agli Esordienti ma è poi giunto allo Sticchi per giocare una stagione nei Giovanissimi, la successiva negli Allievi e salire poi in prima squadra dove attualmente milita per il terzo anno consecutivo.

 

Diciassette anni e lo scorso anno sei stato uno dei protagonisti della stagione che ha visto il Tolentino giocarsi il primo posto del Campionato all'ultima giornata e non a caso da queste parti ti chiamano "il giovane favoloso". Quest'anno che previsioni hai? Come vedi il nuovo assetto della squadra?

Rispetto all'anno scorso è cambiato quasi tutto, sia il modo di giocare, sia la squadra che il mister. Siamo una squadra più giovane quindi noi under abbiamo più responsabilità . Ogni anno si cerca di fare meglio rispetto alla stagione precedente quindi il nostro obiettivo è quello di stare e rimanere nella parte alta della classifica.

La scorsa stagione hai vinto il primo premio “Marche in Gol” come miglior under dell'Eccellenza ed era il terzo anno che questo riconoscimento arrivava a casa cremisi. Quest'anno, come dicevi, i giovani sono davvero tanti. Resterà qui il trofeo?

Il mio è stato il terzo anno di fila che è arrivato a Tolentino e questo è una conferma del progetto che la Società sta portando avanti. Quest'anno gli under sono numerosi e ci sono le qualità per far restare questo trofeo a Tolentino sia questa stagione che per le prossime.

Un momento calcistico personale che ricordi con gioia?

Ne ho vari. Ripenso alla prima gara da titolare dove ho trovato anche un goal importante contro il Grottammare, alla rete decisiva contro il Vismara al novantesimo ma è stato emozionante anche giocare davanti a più di tremila persone in occasione della gara contro la Folgore Falerone.

Domenica arriva la Civitanovese, squadra imbattuta già incontrata in Coppa. Che partita sarà?

Di sicuro è la squadra che ha l'organico più forte di tutta l'Eccellenza Marche e fino ad ora lo sta dimostrando. In Coppa Italia la sconfitta è stata immeritata quindi in Campionato ci adopereremo a fare meglio e tramite il gioco che sappiamo mettere in campo cercheremo di vincere la partita

Cosa fai quando non sei ad allenarti? Hai altre passioni oltre al calcio?

Il mattino frequento l'Istituto Tecnico Commerciale a Fermo mentre il tempo libero lo trascorro con gli amici e quando sto con loro cerco di divertirmi al massimo.

 

Salutiamo Lorenzo facendogli un in bocca al lupo per il suo prosieguo nel mondo del calcio e ci auguriamo possa essere anche questa stagione uno dei protagonisti che i tolentinati possano ricordare negli annali come decisivo, così come lo è stato nelle gare contro il Grottammare ed il Vismara.

 

Coralla Meo

 

FACILE-PEC-banner-UST-200x150

fatturazione-elettronica-echo-sistemi

tkssponsors

Condividi articoli

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito