logo-youtube  Facebook

Array
Home Page

Tolentino 4 - Fortitudo 0

Mobili RobertoTOLENTINO- Il Tolentino cala il poker contro la già retrocessa Fortitudo Fabriano e chiude il campionato al secondo posto dietro la Maceratese. Questo il verdetto dell’ultima giornata disputata al “Della Vittoria”, maturato al termine di un incontro piacevole e ricco di occasioni da gol nella prima frazione, giocato sotto ritmo e senza intensità nei secondi quarantacinque minuti. Con questo risultato il Tolentino chiude la stagione regolare con il rammarico di aver collezionato numeri da capogiro (miglior attacco, miglior difesa e capocannoniere del torneo) senza aver centrato l’obiettivo primo posto. «Sono numeri importanti - dice a tal proposito Roberto Mobili, trainer del Tolentino - Ma non ci hanno permesso di vincere: saranno lo stimolo in più per affrontare i play off. Garantiamo impegno, giusta cattiveria agonistica e tanta voglia di arrivare fino in fondo. I ragazzi hanno disputato una grande stagione, dimostrando tutto il loro valore. Abbiamo giocato un campionato sopra le righe, sta a noi completarlo dando tutto quello che abbiamo. Venendo a quanto accaduto oggi - sottolinea il tecnico - Faccio i complimenti alla Fortitudo per la dignità dimostrata e alla Maceratese per la vittoria del campionato». «Abbiamo cercato durante la stagione di centrare l’obiettivo play out e non ci siamo riusciti, ma l’importante è aver dimostrato di essere calciatori, e soprattutto uomini, correndo e lottando fino all’ultimo minuto dell’ultima partita seppur già retrocessi», dichiara l’allenatore della Fortitudo Fabriano Stefano Nico. «Abbiamo rispettato i colori della nostra maglia anche oggi, disputando un’altra prova molto dignitosa al cospetto di un grande Tolentino».

CRONACA:

La partita, giocata sotto una pioggia incessante, si sblocca dopo dieci minuti in seguito ad una dormita della retroguardia ospite: angolo di Ciccioli, appoggio in rete di Sabbatini. I cartai reagiscono subito con Rosetti, ma il tentativo del promettente numero dieci viene respinto da Cantarini. Il buon momento degli ospiti produce altre due occasioni. La prima è per Bonsignore al 23esimo, destro sballato dopo un assolo di Rosetti, la seconda è per Bernardi al 25esimo, il cui colpo di testa su corner di Biondi attraversa tutto lo specchio della porta prima di perdersi di un nulla sul fondo. I crèmisi spingono con più intensità dopo la mezz’ora e trovano la rete che, in pratica, archivierà l’incontro a dieci minuti dall’intervallo. Il gol porta la firma di Melchiorri, che di testa ribadisce in fondo al sacco un’errata respinta di Tamburini su cross di Tartabini; per il capocannoniere del torneo è il sigillo numero 22 in campionato. A due minuti dal riposo arriva il gol del tre a zero con Romanski, abile a sfruttare un bel contropiede organizzato da Ciccioli e Tartabini; l’ala ex Corridonia sforna un assist al bacio per il compagno che infila Tamburini in uscita con un tocco di destro molto preciso. La ripresa è lontana parente dei primi 45 minuti di gioco: le due squadre badano a mantenere il possesso palla senza aumentare il ritmo e le occasioni latitano. Il match scivola via senza sussulti fino al 71esimo, quando arriva il quattro a zero siglato da Romanski. L’ala destra approfitta di un’indecisione della retroguardia ospite per freddare Tamburini con un pregevole esterno destro che si infila all’angolino. Nel finale si registrano due nitide occasioni per i neo entrati Seferi e Aquilanti, ma il passivo non assume proporzioni più pesanti.

TOLENTINO (4-2-3-1): Cantarini (26’s.t. Lori); Mazzoni, Capparuccia, Monteneri, Iommi; Ciccioli, Sabbatini (21’s.t. Aquilanti); Romanski, Iacoponi, Tartabini; Melchiorri (15’s.t. Seferi). A disp.: Pistelli, Fermani, Ortolani, Angelini. All.: Mobili

FORTITUDO FABRIANO (4-4-2): Tamburini; Ruggeri, Mandolini, Fiumana, Bernardi; Conti (1’s.t. Tittarelli), Biondi, Biocco, Rosetti (1’s.t. Ciufioli); Marziani (24’s.t. Moretti), Bonsignore. A disp.: Porcarelli, Latini, Cartoni, Canulli. All.: Nico

Arbitro: Denis Didu di Jesi

Assistenti: Mazza (Ancona), Nicolosi (San Benedetto del Tronto)

Reti: 10’p.t. Sabbatini, 34’p.t. Melchiorri, 43’p.t. e 26’s.t. Romanski

Note: spettatori 300 circa. Angoli: 1-2.

(Fonte: L'indiscreto, Marco Cencioni)

 

FACILE-PEC-banner-UST-200x150

fatturazione-elettronica-echo-sistemi

tkssponsors

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito